Duomo di Ciriè

Ciriè – Canavese Occidentale

Una delle più antiche chiese gotiche piemontesi

Dal gotico al neogotico

Il duomo di Ciriè è dedicato a San Giovanni Battista. Realizzato nel XIII sec. con le forme slanciate e spigolose tipiche del Gotico, nel 1750 Bernardo Vittone interviene rifacendo l’abside ed aggiungendo un presbiterio barocchi. Infine, nella seconda metà dell’800 l’intero edificio è rimaneggiato con aggiunte neogotiche da Edoardo Antonio Mella e Carlo Ceppi.

 

La facciata

Asimmetrica e divisa in tre sezioni, la facciata ha un portale ad arco acuto ed una cuspide con parti in cotto e mattoni decorati a fiori. Un campanile, con guglia centrale e quattro pinnacoli, l’affianca. Proprio sopra l’ingresso c’è una lunetta con affrescati la Madonna e il Bambino con i santi patroni, mentre il lato destro della facciata è occupato da un mosaico che raffigura San Giovanni Battista.

 

I dipinti

All’interno del duomo si possono ammirare due importanti dipinti opera di pittori piemontesi della prima metà del ‘500: un polittico di Giuseppe Giovenone che raffigura il Battesimo di Cristo e la Madonna del Popolo, proveniente dalla bottega di Defendente Ferrari.

   Informazioni

Luogo di culto
Parrocchia San Giovanni Battista e Martino 

Link esterno Sito web

 

Duomo di Ciriè – Via S. Ciriaco 32 – Ciriè

I nostri servizi

Area Riservata

2020 © CanaveseLab3.0 di Scagnolari Sonia - P.IVA IT11971220014 - Tutti i diritti riservati
X
X
Condividi con un amico
Ti invio questo link perchè penso possa interessarti.

Duomo di Ciriè, https://canaveselab.it/duomo-di-cirie/