I PRIMI 4 CONCERTI DEL 2020 DI ORGANALIA

Scritto il 6 Giugno 2020

Organalia quest’anno festeggia il diciottesimo compleanno e inizia la stagione 2020 con quattro concerti, tre dei quali in Canavese a Nole, a Romano Canavese e a Strambino, il quarto si terrà a Moncalieri. La rassegna organizzata dall’omonima Associazione culturale, nata nel 2002 con lo scopo di valorizzare gli organi e la musica organistica, è un progetto della Città Metropolitana di Torino ed è sostenuto dalla Fondazione CRT.

Per la fruizione dei concerti sarà applicato il protocollo di prevenzione anti Covid 19 stabilito dalle Autorità competenti per l’accesso nelle chiese. Le sedi concertistiche saranno sanificate prima e dopo l’appuntamento, sarà rilevata la temperatura corporea all’ingresso tramite termoscanner, si dovrà indossare la mascherina per tutta la durata del concerto. Nel caso in cui lo spettatore ne fosse sprovvisto, sarà l’organizzazione di Organalia a fornire gratuitamente la mascherina. Inoltre, all’ingresso lo spettatore sarà invitato ad utilizzare il gel igienizzante e ad occupare il posto segnalato con distanziamento così come previsto per le funzioni religiose. Al termine del concerto il pubblico sarà invitato ad uscire ordinatamente evitando gli assembramenti.

  • Giovedì 18 giugno, alle 21
    NOLE - Santuario campestre dedicato a San Vito martire

    Il concerto è inserito tra le manifestazioni in onore del Santo, sarà caratterizzato dal debutto nel circuito di Organalia dell’ensemble “Accademia degli
    Umoristi” formato dai flautisti Susanne Geist e Giulio De Felice, dai trombonisti Stefano Cicerone e Alessandro Lione, dal tiorbista Francesco Olivero e dall’organista Matteo Cotti.
    Questo gruppo di giovani musicisti piemontesi ha scelto di denominare il proprio gruppo come la celebre Accademia sorta a Roma nel 1600, in piena Arcadia, di cui ne fecero parte letterati del calibro di Guarini, Tassoni e Marino. Un bel segnale per la cultura musicale italiana che Organalia ha subito colto, invitando l’Accademia degli Umoristi a tenere un concerto interamente dedicato al compositore veneziano Dario Castello, vissuto pochissimo dal 1602 al 1631, con una serie di Sonate concertate in stil moderno grazie alle quali si potranno ascoltare i flauti dolci, i tromboni, la tiorba e il liuto con la presenza dell’organo portativo che per l’edizione 2020 sarà fornito dall’organaro biellese Alessandro Rigola.

    Il concerto si svolgerà all’esterno della chiesa campestre e, solo in caso di maltempo, sarà spostato nella parrocchiale di San Vincenzo martire nel centro di Nole. Una serata, quindi, che si preannuncia molto suggestiva con la musica del primo barocco veneziano immersa nella campagna del Ciriacese.

INFO

Per ogni ulteriore informazione: www.organalia.org

  • Sabato 20 giugno, alle 21
    ROMANO CANAVESE - Chiesa parrocchiale dedicata ai Santi Pietro e Solutore

    Ci sarà il gradito ritorno dell’Accademia del Ricercare, ensemble blasonato e ospite fisso del cartellone di Organalia.

    Per la direzione dell’infaticabile Pietro Busca, uno stuolo di undici musicisti Enrico Negro (tromba barocca), Silvia Colli e Francesco Bergamini (violini), Manuel Staropoli e Luisa Busca (flauti), Elena Saccomandi (viola), Antonio Fantinuoli (violoncello), Gualtiero Marangoni (violone), Marco Tempesta (trombone), Ugo Nastrucci (tiorba e chitarra barocca), Claudia Ferrero (organo e clavicembalo) con la partecipazione di cantanti del calibro di Mauro Borgioni, Paola Valentina Molinari, Lucia Cortese, Enrico Bava, Gianluigi Ghiringhelli e Luca Ronzitti, si cimenteranno con le composizioni di Alessandro Stradella (1639-1682) entrando nel merito della Cantata Italiana dell’epoca.

    Si potrà così sentire la Cantata per le anime del Purgatorio “Esule dalle sfere”, la Sinfonìa avanti il Barcheggio e la Cantata “Chi resiste al Dio bendato”. Un appuntamento da non perdere per la rarità e la preziosità musicale in esso rappresentata.

  • Venerdì 26 giugno, alle 21
    STRAMBINO - Chiesa parrocchiale dedicata ai Santi Michele e Solutore

    Sarà un momento interamente dedicato a padre Davide da Bergamo, eminente esponente del mondo musicale del Risorgimento italiano, organista, compositore, religioso dell’ordine dei Frati Minori Osservanti.

    Un appuntamento unico nel suo genere per la presenza in presbiterio dell’Arsnova Wind Orchestra che sotto la direzione di Fulvio Creux, già direttore della Banda dell’Esercito italiano, eseguirà brani per “musica militare” scritti dal geniale frate bergamasco, revisionati dall’altrettanto celebre organista e compositore santhiatese Arturo Sacchetti, premio Organalia alla carriera 2019. In alternatim, alla consolle dell’organo costruito dai Fratelli Serassi nel 1808, rivisto nel 1865 e restaurato lo scorso anno dall’organaro torinese Marco Renolfi, siederà l’organista pesarese Luca Scandali che farà ascoltare brani quali la Sinfonìa marziale in Re maggiore, l’Elevazione in Re minore e, per concludere in bellezza, la celeberrima Sinfonìa col tanto applaudito inno popolare.

I nostri servizi

Area Riservata

2020 © CanaveseLab3.0 di Scagnolari Sonia - P.IVA IT11971220014 - Tutti i diritti riservati
Condividi con un amico
Ti invio questo link perchè penso possa interessarti.

I primi 4 Concerti del 2020 di Organalia, https://canaveselab.it/i-primi-4-concerti-del-2020-di-organalia/