VALCHIUSELLA

  • GUJE DI GAVAROT

  • CASA MUSEO KÀ ‘D-MEZANIS

  • INCISIONI

    Sentiero delle Anime
  • PONTE ROMANO

    Fondo
  • LAGO DI MEUGLIANO

  • MONTI PELATI

    DESCRIZIONE

    La Valchiusella, che prende il nome dall’omonimo torrente che la attraversa è incastonata nelle Alpi Graie ed ha rappresentato per secoli una strategica via di comunicazione insinuandosi dal fondovalle della Dora Baltea alle spalle di Ivrea per 25 km verso l’Alto Canavese (Valli Soana e Sacra) e la Valle D’Aosta (Valle di Champorcher). La presenza dell’uomo nella valle risale alla preistoria, a testimoniarlo sono le diverse tracce di incisioni rupestri sul “sentiero delle anime”, che fanno della valle un sito di rilevanza internazionale per gli studi archeologici. Fu quindi esplorata ed abitata dai Salassi e poi dai Romani che fondarono qui le colonie per lo sfruttamento intensivo delle cave di ferro e magnetite e delle torbiere di Alice Superiore.

    La parte inferiore della Valchiusella, che nel territorio di Lugnacco scende fino quasi a valle, è disseminata di colline fittamente ricoperte da boschi prevalentemente di castagno e roveri, qui troviamo incantevoli laghi intramorenici. Sui dolci pendii delle morene si susseguono prati e boschi con borgate e frazioni. A questo paesaggio si contrappone all’estremità meridionale l’arida formazione dei Monti Pelati che per le sue specificità è tutelato come Riserva Naturale Speciale.

    Salendo nella parte alta della Valchiusella troviamo boschi di betulle e poi prati adibiti a pascolo e alpeggi in quota dove vengono prodotte le gustosissime tome e i formaggi tipici quali il civrin. La valle culmina con il Mont Mars (2756m) e il Monte Giavino (2766m) ma è Manfandi (2820m) la cima più alta.

    La natura in Valchiusella regala indimenticabili scorci panoramici e particolarità come l’area delle forre del torrente Chiusella (gola di Gavarot), la zona del Lago di Meugliano e quello di Alice. Il paesaggio devozionale e caratterizzato da pievi e parrocchiali. Degni di nota sono i caratteristici insediamenti storici con architettura tradizionale con archi e “lobbie”, le tracce dell’attività metallurgica (sentiero di collegamento tra Traversella e le sue miniere, altoforno di Meugliano e geoparco Minerario di Traversella)  i resti, lungo i torrenti, delle passate attività artigianali (fucine, mulini,  della battitura della canapa) per non dimenticare i ponti in pietra come quello di Fondo.

    In Valchiusella si possono visitare “I Templi dell’Umanità” di Damanhur l’opera ipogea più grande al mondo: un tempio sotterraneo di 8500 metri cubi scavato nella roccia.

    I COMUNI

    • Baldissero Canavese
    • Brosso
    • Issiglio
    • Rueglio
    • Traversella
    • Valchiusa (Meugliano – Trausella – Vico Canavese)
    • Val di Chy (Alice Superiore – Lugnacco – Pecco)
    • Vidracco
    • Vistrorio

    MAP

    I nostri servizi

    Area Riservata

    2020 © CanaveseLab3.0 di Scagnolari Sonia - P.IVA IT11971220014 - Tutti i diritti riservati
    X
    X
    Condividi con un amico
    Ti invio questo link perchè penso possa interessarti.

    Valchiusella, https://canaveselab.it/valchiusella/