San Giorgio Canavese

San Giòrs Canavèis

Benvenuti a San Giorgio Canavese

Il Castello, i Baci della Duchessa e l’Erbaluce

Cosa fare


Il Comune di San Giorgio Canavese fa parte della Città Metropolitana di Torino.
Si trova nella pianura canavesana, nell’Anfiteatro Morenico d’Ivrea e a 9,7 km da Ivrea e 35 km da Torino.

Conosciuta come l’Atene del Canavese, deve l’appellativo ai suoi abitanti, che tra fine Settecento e Ottocento, furono protagonisti nel mondo della politica, dell’arte e della ricerca scientifica; per citarne alcuni: Carlo BottaTeresa BellocAntonio Michela.

San Giorgio Canavese e ricca di edifici prestigiosi nei vari rioni, facilmente identificabili passeggiando nel centro storico. Una visita al Museo Storico Etnografico “Nossi Rais”, collocato nella casa natale di Carlo Botta, permette di riscoprire la vita e le attività agricole e artigianali del passato (piace agli appassionati di cultura materiale, ai nostalgici e ai bambini!).

Leggi di più

Agli amanti dell’outdoor suggeriamo l’itinerario sulle rive della Regia Balera: partendo da Villa Malfatti e passando accanto al Castello, una piacevole passeggiata conduce ad Agliè. Oppure , per chi ama il trekking e il ciclismo, un percorso circolare porta al Santuario di Misobolo.

Non si può lasciare San Giorgio Canavese senza aver visitato uno dei caffè storici del Piemonte, la Pasticceria Roletti, e aver assaggiato I Biscotti della Duchessa. Vicino alla pasticceria si trova la Gastonomia Costaserra, presidio Slow Food, dove si possono trovare molti prodotti dell’enogastonomia canavesana. I wine lovers si devono assolutamente fermare alla  Cantina Orsolani per degustare l’Erbaluce DOCG nelle sue tre declinazioni.

FRAZIONI
  • Cortereggio

Attrazioni principali


  • Castello di San Giorgio Canavese
  • Il Canale di Caluso
  • Santuario del Misobolo
  • Palazzo Comunale
  • Parrocchiale di S.Maria Assunta
  • Mercato della terra e delle biodiversità
  • Castello di San Giorgio Canavese

    Il Castello dei Biandrate si trasforma nei secoli da fortezza a raffinata residenza barocca.

  • Il Canale di Caluso (La Regia Bialera)

    Il Canale di Caluso fu fatto costruire tra il 1556 e il 1560 dal Maresciallo di Francia Charles Cossè de Brissac, su progetto dell’ing. Vicentino Francesco Orologi, per l’irrigazione delle colture e per l’alimentazione di mulini ed opifici.

  • Santuario di Misobolo

    Il Santuario di Misobolo, fuori dal centro abitato, a circa tre chilometri, è da sempre meta di pellegrinaggi per la richiesta di grazie. Conserva un’interessante esposizione di ex voto riferiti alle guerre d’indipendenza dell’Ottocento.

  • La storica Pasticceria Roletti 1896

    Entrando in pasticceria si viene riportati nelle atmosfere di inizio ‘900. Si può ammirare l’originale bancone numerato della “Premiata Ditta Mazzetti di C. Gandolfo” lavorato in lega Zama.

  • Parrocchiale di S.Maria Assunta

    La torre campanaria della chiesa certifica l’origine romanica dell’edificio. Ricostruita tra fine Quattrocento e inizio Cinquecento, gli ultimi ampliamenti sono di inizio Novecento (cupola e abside) ed è dello stesso periodo il ripristino della facciata.

  • Mercato della terra e delle biodiversità

    Il Mercato della Terra e delle Biodiversità di San Giorgio è una manifestazione che si svolge per due giorni a metà maggio. Vede la partecipazione di produttori provenienti da tutta Italia tra cui Presidi Slow Food, Prodotti del Paniere della Provincia di Torino, Maestri del Gusto ed eccellenze del territorio canavesano.

Prossimi eventi


I nostri servizi

Area Riservata

2020 © CanaveseLab3.0 di Scagnolari Sonia - P.IVA IT11971220014 - Tutti i diritti riservati
X
X
Condividi con un amico
Ti invio questo link perchè penso possa interessarti.

San Giorgio Canavese, https://canaveselab.it/san-giorgio-canavese/